LA MARCA: INTENSO WEEKEND DI INCONTRI A WASHINGTON

L’On. Francesca La Marca ha avuto nell’ultimo weekend una serie di impegni e di incontri istituzionali a Washington che le hanno consentito di avere molteplici contatti di lavoro sui problemi delle nostre comunità e sulla promozione di importanti realtà italiane nel Paese nordamericano.

Venerdì 12 ottobre, a Washington, la parlamentare ha avuto un incontro presso Villa Firenze, residenza dell’Ambasciatore Varricchio, con esponenti di spicco della nostra comunità in USA.

Sabato mattina, ha partecipato all’annuale riunione di coordinamento consolare presso l’Ambasciata, alla presenza dei presidenti e vice presidenti dei COMITES statunitensi, dei rappresentanti del CGIE, dei direttori degli Istituti di cultura e di alcuni consoli onorari. Presenti alla riunione anche il Direttore generale della Direzione Sistema Paese del MAECI, Ministro Vincenzo De Luca, e la Senatrice Francesca Alderisi.

L’on. La Marca ha portato il suo saluto ai presenti, concentrandosi sul tema dei servizi consolari e sulla necessità di proseguire lungo la linea di una progressiva reintegrazione di personale di ruolo e a contratto, perseguita dal Governo Gentiloni. Ha fatto appello, infine, a riunire le forze per superare i prevedibili ostacoli provenienti da un governo che non ha dato finora molti segni di attenzione per gli italiani all’estero e ha dichiarato la sua disponibilità a trasformare in emendamenti alla imminente legge di bilancio i suggerimenti che possano pervenire dai rappresentanti dei nostri connazionali.

Nel pomeriggio, sempre a Villa Firenze, La Marca ha presenziato all’incontro con le personalità italiane – il Presidente della Puglia Michele Emiliano, il personaggio televisivo Lidia Bastianich e il Presidente della Confindustria Vincenzo Boccia – che sarebbero state premiate nel successivo galà della NIAF.

Nel Galà della Niaf, che ha raccolto oltre duemila persone, La Marca, originaria per via materna della Puglia, si è ritrovata nel proprio ambiente dal momento che la Regione onorata quest’anno è stata proprio quella di origine. A questo proposito, la parlamentare ha tenuto a manifestare il suo orgoglio di appartenere ad una grande comunità come quella pugliese, composta di italiani e di oriundi, che si distingue nel mondo per una molteplicità di valori, che vanno dalla gastronomia alla tecnologia, dalla medicina all’imprenditoria, dalle bellezze naturalistiche e storiche alla capacità di progettazione innovativa.

La permanenza negli Stati Uniti si è chiusa domenica, dopo una riunione informale con alcuni membri del circolo PD di Washington.

Questa presentazione richiede JavaScript.