“NO” ALLA RIDUZIONE DEI PARLAMENTARI ESTERI

9ColonneMi piace

“Ieri sono intervenuta a Montecitorio per esprimere il mio disappunto e la mia contrarietà per questo taglio che penalizza soprattutto gli italiani all’estero. Gli eletti passano complessivamente, tra senatori e deputati, da 18 a 12: come si può pensare di rappresentare un continente e mezzo come il mio, Nord e Centro America, con un deputato e un senatore avendo 450mila elettori? Sono molto delusa dal fatto che non solo la maggioranza ovviamente, ma anche Fratelli d’Italia e Forza Italia abbiano votato a favore di questo provvedimento. Noi come gruppo Pd non ci stiamo e la nostra battaglia continua”.

Lo dice a 9Colonne la deputata del Pd eletta all’estero Francesca La Marca, commentando l’ok arrivato alla Camera alla proposta di legge di riforma costituzionale riduce a 400 alla Camera e 200 al Senato il numero dei parlamentari, portando a 12 (dai 18) i rappresentanti della Circoscrizione estero.

Francesca La Marca