A BOSTON CON LA COMUNITÀ ITALIANA

L’On. La Marca ha trascorso a Boston un intenso fine settimana (5, 6 e 7 aprile) per partecipare a una serie di iniziative che le hanno consentito di stabilire molteplici contatti con diverse espressioni della nostra comunità.

Venerdì sera, appena arrivata nella città del Massachusetts, si è immediatamente spostata al Club Italia, dove ha portato il suo saluto all’incontro che mensilmente raccoglie i soci del sodalizio.

Sabato pomeriggio la parlamentare è stata presente all’Expo organizzata dall’Associazione dei Professionisti Italiani di Boston (PIB), in collaborazione con il COMITES e altre associazioni italiane che agiscono localmente, per celebrare i primi dieci anni di attività della PIB. All’evento espositivo hanno partecipato più di 70 espositori delle più diverse categorie, che hanno dato un esaustivo spaccato della ricchezza professionale della nostra comunità.

In serata, l’On. La Marca è intervenuta alla tavola rotonda sulla vecchia nuova emigrazione italiana nell’area di Boston, ripresa dalla RAI, alla quale hanno partecipato anche il Console generale di Boston, il Presidente del COMITES con altri componenti dell’organismo, il Direttore della Dante Alighieri, ricercatori, docenti e cosiddetti “cervelli in fuga”.

La serata si è conclusa con un cocktail reception e un concerto, che hanno suggellato il primo decennio di vita della PIB.

Domenica, La Marca è ancora intervenuta, prendendo la parola, all’evento “Pomeriggio italiano”, organizzato dalla Federazione delle associazioni italiane e italo americane del New England. Nel corso della manifestazione, l’ente gestore dei corsi di lingua e cultura italiana, il C.A.S.I.T., ha ricevuto il contributo raccolto dalle varie associazioni locali.

Nella serata di domenica, la parlamentare ha fatto ritorno nella sede della Dante Alighieri, dove ha partecipato a un cook off, organizzato dal Consolato, che ha riunito centinaia di studenti universitari delle quattro università più importanti dell’area bostoniana.

Nel suo intervento, l’On. La Marca ha sottolineato l’esigenza di valorizzare la creatività, la professionalità e l’esperienza transnazionale dei giovani in mobilità affinché possano rappresentare un motore di crescita per l’Italia e un fattore della sua ripresa e del suo sviluppo.

Questa presentazione richiede JavaScript.